Condor? Quali condor?

Estratto dalla conversazione realmente avuta(*) con il mio amico R., a partire dal momento di silenzio durante il quale cerca di convincersi che deve per forza aver sentito male…

R. – “cioè fammi capire… TUACCOMPAGNILAGENTEINGIROINMOTO?”
sorrido, rispondo:
A. – “Si vecchio mio, IOACCOMPAGNOLAGENTEINGIROINMOTO” Oddio, non TUTTA la gente, solo quelli che hanno voglia di scoprire qualcosa di nuovo, o semplicemente una strada diversa per arrivarci.
R. – Ma tipo ?
A. – Tipo tu ci sei mai stato nel Verdòn?
R. – Il Verdòn sarebbe quelloooo… in Francia?
A. – QUELLO
R. – Dove ci sono le Gorge (italopiemontesizzazione di Gorges)
A. – Si. quelle
R. – Ci sarò passato almeno sei volte!
A. – Beh… figata no? Quando arrivi al ponte da cui si buttano per fare Bunjee Jumping, e da lì poi. .
R. – quale ponte?
A. – il ponte! Ce n’è solo uno da cui si buttano, quello! Che poi se prosegui e a un bel momento arrivi a vedere il castello!
R. – Che castello?
A. – ma (parolaccia) R.! Sei passato ennemila volte e non hai visto il ponte e manco il castello? Ma hai scavato una galleria per arrivare al lago?
R. – giuro che non li ho mai visti.
A. – ma da dove sei passato?
R. – beh ho fatto il colle X, poi son passato dal paese Y e poi ho fatto tutte le gole del Verdon scendendo da Z.
A. – A ecco, tu hai fatto la riva DESTRA.
R. – perchè ce n’è anche una sinistra?
A. – Si R., ce n’è anche una sinistra, ed è quella bella. E’ più stretta e tortuosa ma non ci trovi camper furgoni e compagnia cantando, sale in quota hai una vista spettacolare e poi se sai dove fermarti e hai un pò di cu… (ma si ci sta) un pò di culo, vedi anche i condor.
R. – CONDOR? QUALI CONDOR? (ridendo) vorrai dire i FALCHETTI!
A. – no, i condor ciccio, i condor. Li hanno reintegrati nel ’99, hai presente quelli dei cartoni animati? Ecco…i CONDOR.
R. – oh (no questa la censuriamo edulcorandola) CASPITA, beh no questo non lo sapevo.
A. – Ecco vedi R. persino tu non sapevi dei condor. Ecco vedi, la gente che accompagno io è quella che non ha tempo di passare ore sulle mappe a cercare strade alternative, leggendo centinaia di post, commenti, articoli che parlino di questa o quella zona, curiosità, leggenda, chiesa, albero secolare, bestia feroce che sterminò interi villaggi nel ‘700 e compagnia cantando, e ci costruisco su un itinerario.
Solo che poi chi me la paga a me la benza per accompagnarcela, questa gente?
Ecco perchè l’ho fatto diventare un lavoro, per pagarmi la benza per accompagnarci anche TE caro…

(*) nome completo e alcune parolacce rafforzative della conversazione omessi per motivi di Privacy e di decenza


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...