L’ amoto ai tempi del COVID-19

Volendo parafrasare “L’amore ai tempi del colera” scrivere l’amoto era il modo migliore (tra i peggiori) per catturare l’attenzione.

Tuta, stivali, guanti, casco.
Manca il respiratore per pensare a una tuta Hazmat (Hazardous material – materiale pericoloso), invece questa è la dotazione standard per proteggersi da un altro tipo di contaminazione, da altri tipi di “virus”:

  • la paura incontrollata, che genera isteria collettiva verso un problema che non deve essere sottovalutato ma la cui miglior risposta rimane l’informazione, e la messa in atto di alcune semplici norme di prevenzione.
  • la mancanza di paura, che genera una sconsiderata tendenza a sottovalutare il problema, senza conoscerne l’effettiva portata e le coseguenze sia personali che sociali.

Riflettevo su questa cosa ieri mentre giravo in moto con un amico, con la nostra personalissima versione della tuta Hazmat:
Tuta, stivali, guanti, casco.
Manca il panino nel bauletto per pensare a una bella giornata in moto, senza pericoli per nessuno, senza particolare promiscuità con nessuno, salvo l’amico che sta viaggiando con noi, ma col quale possiamo tranquillamente chiacchierare seduti a un metro uno dall’altro.

Quindi infilatevi le tuta, gli stivali, i guanti, il casco. Prendetevi un panino e andate tranquilli, che oggi c’è il sole!


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...