Piacenza – I castelli del Ducato

su richiesta
3 giorni / 2 notti
Km totali: 820 c.ca

Un itinerario che in un continuo susseguirsi di curve si sviluppa per buona parte su piccole e tortuose provinciali.

Tra i più belli e importanti “Castelli del Ducato” Piacentino visiteremo: il Castello di Rivalta e la possente Fortezza dei Bardi, arroccata su un promontorio di diaspro rosso, vedremo il Castello di Scipione , conosceremo e ripercorreremo le lotte tra le famiglie signorili che si combatterono per il controllo di questa zona, per scoprire una parte d’Italia spesso sconosciuta o a torto considerata secondaria, ricchissima di castelli e roccaforti, veri gioielli architettonici, che al loro interno presentano affreschi, raffinate collezioni artistiche, lussuosi arredi d’interno e giardini da favola.

Segui la moto gialla e… goditi il viaggio!

Organizzazione tecnica a cura di: YOUR DESTINATION Agenzia di Viaggi e Cultura

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: a partire da € 370 p/persona in
camera doppia – Suppl. singola € 50

Quota minimo 10 partecipanti (l’agenzia Your Destination si riserva di cancellare il viaggio 21
giorni prima della partenza).
Nessuna riduzione terzo letto – Assicurazione annullamento facoltativa € 24,00 persona in camera doppia, € 30 in singola (solo per motivi medici documentabili, no riacutizzazioni malattie preesistenti) da stipulare al momento dell’iscrizione.
Al momento della prenotazione è richiesto un anticipo del 25% per persona che verrà restituito in caso di cancellazione del viaggio.
La quota comprende: assistenza di un accompagnatore per tutta la durata del tour; sistemazione in hotel 3/4 stelle con trattamento di pernottamento e prima colazione; 2 cene in ristorante; ingresso al Castello di Rivalta in Gazzola; ingresso alla Fortezza dei Bardi; ingresso al Castello di Scipione; quota d’iscrizione; assicurazione medico/bagaglio.
La quota non comprende: pasti non previsti in programma, bevande durante i pasti; ingressi se previsti durante le visite; facchinaggio; mance ed extra in genere; eventuali tasse di soggiorno da regolare in loco; assicurazione annullamento; spese autostradali, pedaggi, consumi e manutenzione del proprio mezzo; assicurazione Rc del mezzo; spese a carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato in “la quota comprende”.
Occorre: carta d’identità valida per l’espatrio. L’itinerario può subire delle
variazioni mantenendo le stesse visite previste da programma.

Avignone e la Provenza

Quando si parla della Provenza vengono subito alla mente dolci paesaggi collinari allietate dal canto delle cicale, i meravigliosi campi fioriti, villaggi arroccati, piazzette e fontane, viali che si stendono all’ombra dei platani, vigne e uliveti.


I suoi colori sono quelli del sole e del cielo blu, sotto i quali il Mont Ventoux e le Dentelles de Montmirail sovrastano i frutteti, gli uliveti, i vigneti e i campi di lavanda delle pianure, intervallati da macchie in cu fioriscono timo e rosmarino.
Dai massicci montuosi delle Alpi dell’Alta Provenza ai maestosi canyon del Verdon, dalla cittadella fortificata di Sisteron alle antiche arene di Arles, dalla possente Avignone con il suo Palazzo dei Papi alla piccola Saint-Rémy-de-Provence, ove Van Gogh trascorse gli ultimi anni della sua vita, la Provenza ha davvero molto da offrire.
Da Aix-en-Provence,al pittoresco villaggio di Moustiers-Sainte-Marie: celebre per le sue maioliche oltre che per la sua bellezza e ancora: dai villaggi arroccati del Luberòn, con le sue Ocre, al Massiccio delle Alpilles: piccola zona montuosa di roccia calcarea in cui si nascondono villaggi di rara bellezza, campagne incorniciate dai pini marittimi.
Questo viaggio si svolgerà in un incredibile susseguirsi di paesaggi dalle Alpi dell’Alta Provenza per portarci seguendo a tratti il placido scorrere del Rodano, sino alla Costa Marsigliese dalla quale ritornare alle montagne dell’interno.

Segui la moto gialla e… goditi il viaggio!

Verdon – nella terra dei grifoni

Un itinerario dedicato esclusivamente alle leggendarie “Gole del Verdon”.

Lungo l’avvicinamento transiteremo intorno al maestoso lago di Serre-Ponçon, secondo bacino artificiale per portata, costituito dalla più grande diga in terra d’Europa, che potremo osservare e fotografare da un punto di vista privilegiato.
Attraverseremo questa parte di Alpi dell’Alta Provenza percorrendo bellissime strade panoramiche, tra paesaggi montani e suggestivi scorci, fino a entrare nel cuore del Parco Naturale Regionale del Verdon dove raggiungeremo queste tormentate e spettacolari “Gorges“, da alcuni ritenuto il canyon più impressionante d’Europa.

L’itinerario ci porterà nel cuore più profondo del Canyon dove, al momento giusto, il Tour Leader saprà indicarvi dove cercare per scorgere il volo dei grifoni, simbolo e padroni assoluti delle gole e che possono raggiungere anche 2,8 metri di apertura alare.

Tra le altre meraviglie che ci attendono lungo il rientro, le profonde gole dalla incredibile tonalità cangiante, scavate nel corso dei millenni nelle immense pareti di scisto rosso dal fiume Var, nella omonima vallata.

Segui la moto gialla e… goditi il viaggio!

I Castelli del Ducato

Un itinerario tra Appennino Emiliano e pianura Padana in un continuo susseguirsi di curve, tornanti e ampi panorami punteggiati di piccoli paesi e antichi borghi.

Vedremo alcuni tra i più belli e importanti “Castelli del Ducato” di Parma e Piacenza, scoprendo una zona spesso sconosciuta o a torto considerata secondaria ricca di castelli e roccaforti, veri gioielli architettonici che al loro interno presentano affreschi, raffinate collezioni artistiche, lussuosi arredi e giardini da favola.
Visitando alcuni tra i più belli e importanti “Castelli del Ducato”, conosceremo e ripercorreremo le lotte tra le famiglie signorili che si combatterono per il controllo di questa zona.

Segui la moto gialla e… goditi il viaggio!

ORO BLU – Tour della Lavanda

Questo viaggio ci porterà tra le Alpi dell’Alta Provenza, sugli altopiani che alle coltivazioni intensive di lavanda – l’oro blu della Provenza – sono indissolubilmente legati.

La Provenza ha tanto da offrire, ma molta della sua celebrità e fascino sono sicuramente dovuti a questa pianta, che qui viene coltivata in molte varietà dalle molteplici nuance: dal color lavanda vero e proprio al lilla, dal viola scuro sino al blu, colori che continuamente cambiano e con essi le suggestioni che regalano.
Campi di girasoli e di farro sono inframmezzati a quelli di lavanda in un susseguirsi di riquadri variopinti.
Un viaggio che appaga i sensi, persino di chi normalmente non ama l’essenza di lavanda, ma che resta sempre stupito dal profumo delicato e avvolgente delle piante, così diverso da quello di oli essenziali e prodotti cosmetici.

Segui la moto gialla e… goditi il viaggio!